La magia e il mistero dell’acqua nella mostra Resurface

ORISTANO. La Mostra internazione Resurface di Chia Devis raddoppia e andrà avanti sino al 30 luglio. Curata da Bianca Laura Petretto sotto la direzione di Silvia Oppo hanno proposto una nuova...

ORISTANO. La Mostra internazione Resurface di Chia Devis raddoppia e andrà avanti sino al 30 luglio. Curata da Bianca Laura Petretto sotto la direzione di Silvia Oppo hanno proposto una nuova versione espositiva con l’inserimento di due grandi opere acquatiche che campeggiano nella sala grande del Museo Arborense in piazza Cattedrale. Le opere, una di sei metri e l’altra di due metri, sono realizzate in tecnica mista e raccontano attraverso la trasparenza e il colore l’elemento fluido e simbolicamente la potente capacità di trasformazione dell’acqua. E l’arte, come nell’immagine della Grande onda di Hokusai, diviene un media.

Resurface è una esposizione di pitture, sculture e installazioni che ruotano intorno al tema dell’acqua come veicolo di rinascita. Un percorso sul processo di guarigione e sulla comunicazione con l’utilizzo degli strumenti creativi.

La mostra sarà visitabile quindi fino al 30 luglio il giovedì e il venerdì dalle 17 alle 20, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes