Basta un temporale e si chiude la statale 292

Decisione della Provincia dopo l’acquazzone di ieri che ha creato non pochi disagi Gli operai hanno steso un nuovo manto di asfalto per eliminare gli avvallamenti

ORISTANO. Chiusa per l'ennesima volta in pochi mesi la strada statale 292 nel tratto tra il Rimedio e Nuraxinieddu. All’inizio la chiusura, verso le 10.30 del mattino di ieri, è arrivata su ordine della polizia locale, che stava ricevendo numerose segnalazioni sull’inagibilità del tratto a causa delle pozze d’acqua provocate dal temporale che ha colpito Oristano e i dintorni attorno alle 10. Gli agenti hanno dunque regolato il traffico mentre gli operai del Comune piazzavano le transenne e i cartelli indicanti la deviazione. Gli agenti hanno anche ritenuto opportuno identificare l’autore di questo articolo che aveva scattato, svolgendo il proprio lavoro, alcune fotografie per testimoniare quanto stava accadendo. Quindi, dopo che le pozzanghere si erano prosciugate, sembrava che il comando della polizia locale stesse per dare l’ordine di riaprire la strada al traffico.

Dopo l’ultimo temporale a metà agosto, la strada era rimasta chiusa per due giorni nonostante non piovesse. Invece dopo i contatti con la Provincia e la ditta incaricata dei lavori di allargamento della carreggiata, gli uffici comunali hanno fatto marcia indietro.

La strada è rimasta chiusa, perché la ditta ha comunicato l’intenzione di intervenire. Infatti, nel pomeriggio, è stato steso un nuovo manto di bitume che ha ridotto l’avvallamento della carreggiata che generava gli allagamenti. È stato così arginato dopo qualche ora il problema che dalla primavera sta creando difficoltà alla viabilità dell'ingresso Nord di Oristano e che, in autunno e in inverno, con l’aumento delle precipitazioni, rischia di diventare ancora più pressante.

L’operazione è stata completata in poco tempo perché, fortunatamente, le piogge previste per il pomeriggio di ieri, non sono arrivate. Sarà una soluzione definitiva al problema degli allagamenti alla 292? Ovviamente si attende la prova dei fatti, ma il problema dovrebbe essere superato: sinora, per via dei lavori ancora in corso tra Nuraxinieddu e il Rimedio, nella strada si presentava un avvallamento dove si accumulava l’acqua piovana, che i tombini non riescono a raccogliere per la velocità del flusso. Prima che iniziassero i lavori ai lati della strada c'erano due fossi dove scolava l'acqua, tanto che non si erano mai presentati problemi, mentre ora le due cunette sono state coperte per la realizzazione del marciapiede da un lato, e della complanare dall’altro. E non è solo questo il tratto in cui la pioggia è un problema lungo la 292: il sottopassaggio realizzato all’altezza del cimitero di Massama si allaga regolarmente durante i temporali, mentre resta da capire se la rimozione degli alberi e della terra di fronte ai portali barocchi che si affacciano sulla strada potrebbe, in congiunzione con le precipitazioni, provocare cedimenti del terreno.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes