Samugheo invaso dai turisti per il carnevale

Ieri in piazza si è tenuta la 25esima edizione di A Maimone con ospiti provenienti da Slovenia e Liguria

SAMUGHEO. A Samugheo ha dato il via al carnevale in provincia. Ieri si è svolta la 25esima edizione di “A Maimone – Su Carrasegare Antigu Samughesu”. Tantissime le persone che sin dalle 10 hanno presidiato i punti strategici del percorso per non perdere le maschere. Gli organizzatori stimano complessivamente un afflusso superiore alle 15mila persone, che ha messo a dura prova la pazienza delle associazioni coinvolte. Protagoniste le figure della tradizione sarda e le maschere di Liguria e Slovenia. La manifestazione, promossa dal associazione culturale “I Mamutzones de Samugheo”. Alle figure del carnevale samughese, si sono aggiunte quest’anno le maschere tradizionali della Sardegna e due gruppi provenienti da Liguria e Slovenia. La sfilata, ha preso il via nel primo pomeriggio dalla parte alta del paese per poi dirigersi verso la piazza centrale.

«Un ruolo importante verrà giocato dal carnevale barbaricino – spiegano gli organizzatori della rassegna – rappresentato, oltre che dalle maschere della tradizione samughese: I’ Mamutzones, S’Urtzu, Su ’Omadore, Su Tragacorgios e Minchileo, anche da Boes e Merdules di Ottana, Su Bundu di Orani, Sos Tumbarinos di Gavoi, Sos Turphos di Orotelli, I Sonaggiaos di Ortueri e Sos Colonganos di Austis. Presenti anche i Sos Corrajos, la maschera tradizionale di Paulilatino, i Kurent di Lancova Vas, espressione della tradizione slovena; e i Belli e Brutti, figura del carnevale di Suvero in Liguria.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes