Lunedì l’elezione del presidente

Termina il mandato del commissario Carrus: «Ente in salute»

ORISTANO. Tempo di bilanci per Cristiano Carrus, commissario straordinario del Consorzio di bonifica oristanese negli ultimi otto mesi. «È stato un periodo di intenso lavoro – scrive nella sua relazione conclusiva – che però ha permesso il conseguimento di importanti obiettivi e di lasciare l’ente in salute e con il bilancio già approvato, all’interno del quale sono previste importanti risorse da destinare all’acquisto di nuovi mezzi».

I punti sui quali si è focalizzata l’azione condotta da Carrus, fondamentalmente sono tre: comunicazione quotidiana delle attività, lotta agli sprechi e contrasto all’irrigazione non autorizzata, interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere più datate per eliminare le perdite d’acqua. Molti anche i lavori conclusi e quelli iniziati. Ampia anche l’attività di progettazione avviata, grazie alla quale nelle casse del Consorzio sono arrivati i finanziamenti per gran parte delle opere previste.

Salutando i suoi collaboratori Carrus ha ricordato che i risultati sono stati ottenuti grazie al lavoro di tutti i dipendenti, degli agricoltori e alle figure istituzionali e politiche del territorio. Lunedì prossimo si riunirà il consiglio dei delegati eletti qualche mese fa, che provvederà alla nomina del presidente del Consorzio. Le indicazioni portano nella direzione dell’imprenditore agricolo Carlo Corrias, risultato il più votato alle elezioni. Dopo 15 anni di commissariamento l’ente avrà nuovamente un presidente regolarmente eletto dai soci. A lui il compito di riprendere il filo interrotto dal commissariamento. (pi.maro)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes