I mutui sospesi dal Comune a sostegno del mondo del lavoro

NORBELLO. L’amministrazione comunale ha varato un piano di sostegno per far rifiatare le imprese e i lavoratori danneggiati dai contraccolpi dell’emergenza sanitaria e dalla serrata a cui sono state...

NORBELLO. L’amministrazione comunale ha varato un piano di sostegno per far rifiatare le imprese e i lavoratori danneggiati dai contraccolpi dell’emergenza sanitaria e dalla serrata a cui sono state costrette molte categorie lavorative. Agli operatori che hanno dovuto interrompere o ridurre l’attività sarà infatti assegnata una parte della quota dei mutui sospesi con il decreto Cura Italia, che nel caso dell’ente locale di Norbello ammonta a 25mila euro.

Il Comune annuncia tempi rapidi e una procedura semplificata che passerà attraverso un bando di evidenza pubblica e la presentazione di un’autocertificazione con la quale le categorie interessate come imprese, artigiani, liberi professionisti e venditori in mercati e sagre, potranno dichiarare di aver subito perdite economiche dalla sospensione o dal rallentamento delle attività a causa delle restrizioni in atto.

«Sono consapevole del fatto che questa iniziativa non potrà risolvere tutti i problemi – scrive il sindaco Matteo Manca in un messaggio ai compaesani –, ma riteniamo giusto adottare questa misura per rendere meno pesanti i disagi. È davvero il massimo che si può sostenere come Comune e speriamo possa costituire un supporto in attesa delle misure nazionali e regionali a sostegno delle imprese». La soluzione individuata è quindi questa ed è una delle tante varianti che i Comuni stanno adottando in queste settimane. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes