«Una commissione per gestire l’emergenza»

Cabras, la minoranza presenta un’interrogazione sulla distribuzione dei bonus e sui tributi comunali

CABRAS. La minoranza ha depositato un’interrogazione sui problemi economici di questo periodo. I consiglieri Gianni Meli, Antonello Manca, Antonello Fara, Sara Meli e Federica Pinna, propongono che venga costituita una commissione per la gestione della ripresa delle attività. L’obiettivo è di limitare il pesante impatto per le imprese e le famiglie. A preoccupare la minoranza è la situazione di gravissima crisi in cui versano cittadini e aziende, molte delle quali sono a rischio di chiusura definitiva.

Le opposizioni chiedono anche un maggiore coinvolgimento nelle decisioni che riguardano l’attività amministrativa, perché «In questo momento appare quanto mai utile e opportuno che tutte le forze politiche facciano fronte comune, individuando soluzioni concrete e condivise, per superare l’emergenza che sta aggredendo così pesantemente il territorio».

La minoranza chiede spiegazioni circa la gestione economica dei sostegni economici ricevuti da governo e Regione, e quali siano i provvedimenti in corso e quelli futuri. La preoccupazione dell’opposizione, che lamenta la mancata risposta alla richiesta di interventi concreti a favore dei cittadini formulati lo scorso 16 marzo, si fonda anche sulle difficoltà economiche contingenti che toccano tutti i settori produttivi del territorio e quelli delle famiglie cabraresi.

A questo proposito chiedono l’adozione di interventi a sostegno dei cittadini e delle attività locali, sotto forma di sgravi tributari o altri provvedimenti a favore delle famiglie, quali un piano Tari che consenta alle attività economiche di essere esentate dal pagamento o, in alternativa, la predisposizione di una considerevole riduzione della tassa.

L’opposizione chiede altresì, se la maggioranza intende utilizzare i fondi del bilancio comunale per sostenere le imprese e i cittadini per fronteggiare l’aumento della povertà causata dalla mancanza di occupazione, dovuta al perdurare dell’emergenza Coronavirus. Altro aspetto toccato nell’interrogazione è quello relativo alla necessità di far ripartire i lavori programmati al museo, alla rotatoria e alle rete fognaria di san Giovanni).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes