Quaderni e libri dei ragazzi dalle classi alle case

CABRAS. La Polizia ieri ha svolto un servizio importante per i ragazzi di Cabras. Gli agenti hanno recapitato nelle case il materiale lasciato in aula a marzo, indispensabile per poter seguire la...

CABRAS. La Polizia ieri ha svolto un servizio importante per i ragazzi di Cabras. Gli agenti hanno recapitato nelle case il materiale lasciato in aula a marzo, indispensabile per poter seguire la didattica a distanza. «In questo periodo ci stiamo occupando principalmente di assicurare il rispetto delle misure di contenimento, ma riteniamo importante anche svolgere attività che possano dare un aiuto concreto alla popolazione» ha dichiarato Roberto Conti, dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura, a cui fanno capo le Volanti. Libri di testo, quaderni, ma anche dizionari e strumenti musicali; tutto è stato impacchettato dai collaboratori scolastici, pronto per essere restituito ai ragazzi. I primi ad essere raggiunti sono stati gli alunni delle scuole medie, poi sarà la volta dei bambini della primaria e della materna. «Le famiglie dei nostri 750 alunni avevano chiesto più volte il servizio – ha detto la dirigente scolastica Marina Enna – non sarebbe stato corretto costringerli ad acquistare nuovamente tutto ciò che era già in loro possesso. Grazie alla sensibilità del Questore Giusy Stellino, che ha accettato di buon grado la collaborazione, gli alunni potranno continuare a svolgere la didattica a distanza». Le famiglie hanno gradito l’iniziativa, aprendo le porte di casa agli agenti con entusiasmo. Nei prossimi giorni gli agenti opereranno a Riola Sardo.(v.atzeni.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes