Fase 2 al San Martino, medici prudenti

Lutzu e Ordine prendono atto del rientro di due anestesisti

ORISTANO. Il sindaco di Oristano, l'Ordine dei Medici, i sindacati Fimmg e Snami, prendono atto con soddisfazione del rientro, da giugno, «nel nostro presidio ospedaliero, di due dei quattro Anestesisti trasferiti in altra struttura regionale durante la fase di emergenza causata dal Covid19. La Fase 2 coglie sia il San Martino che il Mastino di Bosa e il Delogu di Ghilarza, in palese difficoltà, poiché si ritrovano a dover affrontare il ripristino della normale attività operativa con una notevole quantità di lavoro da smaltire, che si è accumulato durante la necessità, più impellente, di arginare la diffusione del Coronavirus. Un carico di lavoro che non è possibile sostenere senza un adeguamento dell'organico, privo di personale specifico e di mezzi».

In una altra nota i pediatri di libera scelta della Provincia di Oristano aderenti al SISPe (Sindacato Italiano Specialisti Pediatri), esprimono piena solidarietà al presidente dell’Ordine Sulis, criticato pesantemente dalla consigliera regionale, e medico, della Lega, Annalisa Mele.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes