Sedilo, il vescovo incontra il sindaco

Ieri alla messa di suffragio per un sacerdote del paese In serata colloquio riservato dedicato solo all’Ardia

SEDILO. Sindaco e vicesindaco al cospetto del vescovo. Ieri padre Mauro Maria Morfino, in visita a Sedilo per una commemorazione, ha voluto incontrare i massimi rappresentanti dell'amministrazione comunale. Al colloquio, avvenuto in forma riservata, avrebbe partecipato anche il parroco don Battista Mongili, destinatario di un avvertimento da parte di ignoti all'alba del 6 luglio, gior no in cui gli è stato fatto trovare un asino davanti casa. Sulla natura del colloquio è trapelato poco, tuttavia è facile intuire che a monopolizzare i discorsi siano stati il mancato svolgimento dell’Ardia, la normativa sull'emergenza sanitaria che ne ha imposto l’annullamento, le recenti aperture di governo e regione sulle processioni religiose, le tensioni e le divisioni generate dalle contrapposizioni tra l’istituzione civile locale da una parte e le autorità religiose e di pubblica sicurezza dall’altra. I rapporti tesi tra le parti e i gesti dimostrativi con cui alcuni cavalieri hanno espresso il disappunto sulla cancellazione della corsa equestre si sono riverberati sulla comunità, all’interno della quale si sono formati due fronti d’opinione. Tutto questo non ha giovato alla tranquillità sociale, e non è escluso che il capo della diocesi di Alghero-Bosa abbia voluto lanciare un segnale di distensione durante il confronto con il sindaco Salvatore Pes e il vice, Salvatore Putzolu. Allo stesso tempo è possibile che il prelato abbia voluto dire la sua sulla piega che hanno preso gli eventi e su alcune degenerazioni successive al veto sulle processioni religiose imposto in un'ottica di prevenzione in accordo con il prefetto e il questore di Oristano. Sulla vicenda è intervenuta anche la minoranza, che ha contestato duramente l’approccio del sindaco all’intera faccenda, in particolare in merito alla gestione dei rapporti con le autorità religiose e di pubblica sicurezza. Di fronte alle critiche impietose dell'opposizione, che ha richiamato Pes al rispetto del ruolo istituzionale, la maggioranza ha replicato facendo quadrato attorno al capo dell'amministrazione locale. «Risponderemo alle accuse offensive del gruppo politico Progresso Sedilo in occasione della riunione di consiglio, convocato per venerdì prossimo» ha dichiarato il vicesindaco Salvatore Putzolu. «La maggioranza sostiene il sindaco e gli ha espresso piena e totale solidarietà». Il primo cittadino ha scelto invece la linea del completo silenzio.

Maria Antonietta Cossu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes