Ossidiana, museo chiuso a Pau si usa il parco

La coop che gestisce lo spazio culturale propone eventi all’aperto Un modo per non perdere il contatto con studenti e appassionati di storia

PAU. Il museo è chiuso causa virus? Nessun problema, si può sempre andare al parco. Potrebbe essere sintetizzata così l’iniziativa della cooperativa Menabò che gestisce il museo dell'ossidiana di Pau che per il prossimo fine settimana ha organizzato due eventi alternativi, ovviamente all'aperto e con il rigoroso rispetto delle prescrizioni anti contagio.

La location (come oggi va di moda dire) scelta, è lo splendido parco del Monte Arci, appunto dove esiste il giacimento della rarissima e preziosissima ossidiana nera. Si inizia sabato mattina, quando, le operatrici del museo accompagneranno i visitatori in un percorso suggestivo nel cuore del parco.

Il programma, infatti, propone una visita guidata alla scoperta de “Sa scaba crobina” , il sentiero dell'ossidiana, che si arrampica fra gli alberi del parco. A mezzogiorno, si potranno poi riscoprire le tecniche di tessitura sui tre grandi telai installati la scorsa estate nel bosco di Sennixeddu.

Le opere finanziate da Mater Mediterranea, un progetto di valorizzazione culturale ideato dal Teatro actores alidos e con il coinvolgimento degli operai di Forestas hanno contribuito gratuitamente alla realizzazione e all'installazione dei telai, ricostruiscono i telai preistorici, dove i visitatori potranno cimentarsi in questa antichissima arte. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione che può essere effettuata online scrivendo all'indirizzo info@museossidiana.it oppure, telefonando al 3472460791.

Per la sosta pranzo, si potrà mangiare “al sacco” nel parco oppure, si potrà prenotare nelle strutture della zona: Casa Borrelli, a Pau; il ristorante-pizzeria Abas di Ales; il bar,ristorante,pizzeria " La Nuova Stazione", Curcuris o presso l’agriturismo Nuraxi e Pinna, ad Usellus.

L'evento di domenica è invece tutto dedicato ai bambini . In collaborazione con il LeiFestival e il Crif Sardegna, Centro di ricerca sull'indagine filosofica, il museo dell’ossidiana ha organizzato “Cerchi nel bosco”, laboratorio di lettura e filosofia per bambini. “Sono i cerchi che amiamo, tanto quanto amiamo quelli nell'acqua. Sono i cerchi che tracciamo senza compasso, e vengono fuori un poco sghembi,nessun punto mai alla stessa distanza dal centro ma - attenzione! - ciascun punto alla giusta distanza dal punto accanto, ché abbiamo ben imparato le regole. Sono i cerchi nel Bosco, con la Philosophy for Children. Il pensiero spazia e si fa spazio”, si legge nella presentazione dell'evento che prevede la partecipazione gratuita per i bambini fra otto e dieci anni. Anche in questo caso bisognerà rivolgersi all'indirizzo di posta elettronica info@museossidiana.it oppure telefonare al 3406110153.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes