Associazioni e contributi, tolta la clausola contestata

SEDILO. La giunta fa marcia indietro sul bando per l’assegnazione dei contributi alle associazioni. Dopo le rimostranze dell’opposizione, che aveva rilevato l’iniquità di uno dei criteri per l’attribu...

SEDILO. La giunta fa marcia indietro sul bando per l’assegnazione dei contributi alle associazioni. Dopo le rimostranze dell’opposizione, che aveva rilevato l’iniquità di uno dei criteri per l’attribuzione del punteggio, sindaco e assessori hanno convenuto sull’opportunità di rivedere il parametro contestato. L’indirizzo tendeva a sottrarre 20 punti ai candidati che non avevano aderito alla rassegna enogastronomica Zenias de atonzu. Una modalità che Progresso Sedilo aveva bollato come «Grave e inconcepile discriminazione che lede il principio della libertà delle associazioni nello sviluppo delle loro attività» e che andava sanata rimuovendo il fattore di penalizzazione. Ne è seguita un’interlocuzione tra il sindaco e le associazioni da cui è scaturita la decisione di modificare alcuni termini del bando. «Affronteremo quel punto in modo diverso perché era severo – ha ammesso Salvatore Pes –, ma ciò non significa che non daremo priorità a certe manifestazioni. Le associazioni devono collaborare col Comune, che con fatica e soldi pubblici, organizza le iniziative per rilanciare le attività economiche e l’immagine del paese». (mac)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes