Nel presepe c’è anche l’infermiera

Coldiretti e Confartigianato donano alla diocesi una statuina speciale

ORISTANO. Coldiretti, Confartigianato e Fondazione Symbola, sotto l’egida del Manifesto di Assisi, hanno avviato un progetto pluriennale per valorizzare la tradizione del Presepe. L’iniziativa simbolica si concretizzerà, in tutte le località sede di Diocesi, con la consegna ai Vescovi di tutta Italia di una statuina, la statuina dell’anno, che mette in evidenza i mestieri che aggiornano e attualizzano i personaggi del Presepe. Quest’anno si è deciso di rendere omaggio agli operatori sanitari con la raffigurazione di un’infermiera, realizzata in esclusiva per l’occasione, dalla prestigiosa bottega d’arte presepiale napoletana ‘La Scarabattola’ dei Fratelli Scuotto. Con questo gesto, Confartigianato e Coldiretti vogliono onorare tutti gli eroi della quotidianità che si impegnano per gli altri in questi mesi così difficili.

Il Presidente di Confartigianato Oristano, Sandro Paderi ha spiegato così il significato e i dettagli dell’iniziativa: “Artigianato significa impresa che fa comunità, e lo abbiamo dimostrato anche in questa terribile circostanza della pandemia. Con il nostro lavoro abbiamo garantito prodotti e servizi indispensabili alle persone, ma abbiamo anche contribuito ad offrire sostegno alla collettività mediante l’intervento diretto delle nostre aziende». «In un anno così difficile per le nostre comunità e per i nostri imprenditori – ha aggiunto il Presidente di Coldiretti Oristano, Giovanni Murru – abbiamo voluto mettere al centro del Presepe i valori della solidarietà e della generosità da sempre propri del mondo agricolo e oggi testimoniati da tutti coloro che si battono per salvare la vita delle persone. Al pari dei pastori e delle loro greggi che immancabilmente sono protagonisti della Natività, le immagini che raffigurano l’operatrice sanitaria, sono il simbolo di questi valori».

La statuina è stata consegnata nelle mani del Delegato del Vescovo Don Antonello Serra, Parroco della Cattedrale di Santa Maria e verrà custodita per l’esposizione in uno dei tanti Presepi della diocesi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes