Cabras, ambiente e cultura per i due posti nel servizio civile

CABRAS. La giunta comunale annuncia un’importante novità per i giovani disoccupati tra i 18 e i 28 anni. Sono infatti disponibili due posti nel programma di Servizio civile universale, uno per...

CABRAS. La giunta comunale annuncia un’importante novità per i giovani disoccupati tra i 18 e i 28 anni. Sono infatti disponibili due posti nel programma di Servizio civile universale, uno per ciascuno dei due progetti approvati, presentati dal Comune in collaborazione con l’Anci regionale e della Lombardia. «Indirizzare i giovani verso azioni di carattere culturale e ambientale - ha commentato il sindaco, Andrea Abis – rende possibile una forte sinergia fra le nuove generazioni e il territorio».

Nel primo progetto, denominato “Un patrimonio unico: volontari per l’ambiente in Sardegna”, il volontario sarà chiamato a «dare supporto alle attività di monitoraggio dei beni naturalistici e paesaggistici del paese». Svolgerà dunque attività di tutela e conservazione del patrimonio culturale, incentivando la collaborazione fra Comune, cittadini e associazioni, e sarà impiegato nel contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, collaborando per rendere più sicuri gli spazi verdi pubblici.

Nel secondo, “La Sardegna fra cultura e tradizioni. Volontari per lo sviluppo dei servizi culturali negli enti locali”, il prescelto parteciperà alla programmazione di un vasto circuito archeologico-culturale, che comprenda, oltre i siti maggiormente conosciuti del territorio, anche tutti gli altri luoghi di interesse del paese, fra cui chiese, piazze, portali e peschiere.

«Per un giovane disoccupato si tratta di una grande opportunità – sottolinea l’assessora alle Politiche sociali, sanitarie e assistenziali Alessandra Spanu – che spesso si traduce in un primo passo verso il mondo del lavoro, ma soprattutto dà la possibilità di sviluppare un profondo senso di appartenenza alla propria terra e di creare rete». I progetti avranno la durata di un anno e i due volontari godranno di un rimborso spese mensile di 439,50 euro. Le domande si devono presentare online all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it entro le 14 dell’8 febbraio. (p.camedda)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes