Il Museo Diocesano riapre le sue sale

Domani la mostra “Oristano al centro dell’Europa. L’attacco francese del 1637”

ORISTANO. Sarà presentata domani alle 11 e inaugurata alle 17 la nuova mostra ospitata nelle sale del Museo Diocesano Arborense che festeggia così la sua riapertura al pubblico. Il titolo dell’esposizione sarà “Oristano al centro dell’Europa. L’attacco francese del 1637”.

Il Museo Diocesano Arborense, in seguito ai restauri della Cattedrale di Santa Maria Assunta di Oristano, ospiterà anche i quattro stendardi barocchi del conte D’Harcourt, provenienti dalla controfacciata del duomo. L’esposizione restituisce non solo la bellezza e le dimensioni monumentali degli stendardi, ma anche l’opportunità di approfondire le vicende storiche che ne hanno determinato la permanenza in città, in seguito all’attacco francese avvenuto nel febbraio del 1637. La presentazione sarà curata da Silvia Oppo, direttrice del Museo Diocesano Arborense, dall’arcivescovo Roberto Carboni, da Alessandra Pasolini, docente di Storia dell’arte moderna dell’Università di Cagliari. Per i primi giorni di apertura la mostra sarà visitabile da domani dalle 17 alle 20 ed eccezionalmente lunedì 15 febbraio dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Per il resto della durata dell’esposizione e fino a nuove disposizioni governative relative all’apertura dei musei, l’esposizione sarà visitabile il martedì dalle 10 alle 13, il mercoledì e il giovedì dalle 17 alle 20 e il venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. L’ingresso al museo sarà gratuito per tutto il mese di febbraio.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes