I medici di base vaccinano a domicilio

Via libera alla somministrazione nelle case di malati allettati

ORISTANO. Saranno i medici di famiglia a vaccinare a domicilio i pazienti allettati seguiti dall’Adi e Adp, i servizi di assistenza integrata e protetta della Assl. Nei prossimi giorni, infatti, verranno consegnate ai sanitari le dosi di vaccino Moderna, il più facile da conservare, che inietteranno ai loro pazienti che, fragilissimi, non potrebbero mai raggiungere le strutture di somministrazione. La comunicazione, arrivata ieri, ha fatto tirare un sospiro di sollievo ai medici che da subito si erano proposti all’Ats per eseguire le vaccinazioni a domicilio di quei pazienti con patologie tali da impedirgli di uscire di casa. Nonostante nella seconda decade di marzo fosse stato raggiunto l’accordo tra sindacati dei medici e Regione, purtroppo, la campagna vaccinale domiciliare non era ancora partita. Per motivi logistici non tutti i medici, infatti, dispongono di frigoriferi che possano raggiungere temperature bassissime per la conservazione di tutti i tipi di vaccino. Era stato allora deciso di utilizzare il Moderna, che però, non era disponibile nelle quantità necessarie. (m.c.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes