L’opposizione: «I senzatetto dimenticati»

ORISTANO. «La riapertura del dormitorio non è tra le priorità di questa amministrazione», contesta il capogruppo in consiglio comunale del Partito Democratico, Efisio Sanna. Il dormitorio pubblico ha...

ORISTANO. «La riapertura del dormitorio non è tra le priorità di questa amministrazione», contesta il capogruppo in consiglio comunale del Partito Democratico, Efisio Sanna. Il dormitorio pubblico ha infatti chiuso i battenti un anno fa, dopo che i proprietari dell’immobile del quartiere di Sant’Efisio, già dichiarato inadatto alle norme anti covid, l’hanno venduto. Due giorni fa l’argomento è tornato all’ordine del giorno in seguito a un’interpellanza che aveva come primo firmatario il consigliere indipendente Francesco Federico.

L’assessora Carmen Murru ha ribadito la posizione della giunta: sistemazione temporanea dei senzatetto nelle casette prefabbricate che sorgeranno in viale Brianza e trasferimento del dormitorio alle vecchie elementari di Donigala, se e quando saranno restaurate.

Opzioni inaccettabili per la minoranza che sostiene sia impossibile garantire la presenza dei volontari nelle casette. Efisio Sanna poi attacca: «Vi avevamo suggerito, in commissione, di fare un bando a evidenza pubblica per cercare privati interessati a dare un immobile in locazione al Comune per ospitare il dormitorio pubblico. Non basta “sistemare altrove i soggetti” come ci siamo sentiti dire in alcune circostanze. Non si capisce o non si vuol capire che il dormitorio rappresenta, oltre che un tetto sulla testa, un tentativo di supporto sotto il profilo relazionale, affettivo ed emotivo». (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes