Forza Italia in giunta, cambiano le deleghe

Fumata bianca al vertice di ieri sera di maggioranza. Sarà Lutzu a dare tutte le carte

ORISTANO. La conferma potrebbe arrivare già domani, o al massimo giovedì: Forza Italia tornerà a far parte dell'esecutivo guidato da Andrea Lutzu. E l'esito dell'accordo raggiunto durante il tavolo politico di ieri, secondo il primo cittadino, potrebbe rafforzare l'intera coalizione, che si prepara a entrare nel vivo dell'ultimo anno di mandato con l'approdo in aula, a breve, del bilancio 2021. Il partito degli azzurri non aveva mai abbandonato la maggioranza, ma si era ritrovato a passare da prima forza politica cittadina a gruppo formato da un solo consigliere, Luca Faedda, l'unico rimasto dopo l'addio del sindaco e degli altri otto eletti e degli assessori. Qualche settimana fa, a sorpresa, il ritorno di Gigi Mureddu e Marina Canoppia che erano transitati nel Partito Sardo d'Azione. E così gli azzurri, che sino ad allora erano rimasti in maggioranza senza chiedere nulla in cambio, si sono potuti presentare al tavolo politico da una posizione molto più forte. Non irrilevante, su questo piano, la rottura di qualche settimana prima con l'Udc, anch'essa con un consigliere, che chiedeva, per rientrare in maggioranza, un assessorato, la cui assegnazione avrebbe però tarpato le ali agli azzurri. Era stato proprio Faedda a chiedere tempo, con grande irritazione dell'Udc che aveva a quel punto abbandonato polemicamente il tavolo. «Forza Italia entrerà nell'esecutivo – conferma Andrea Lutzu al termine della riunione – e la decisione potrebbe arrivare nel giro di una settimana o pochi giorni». Quale sarà la delega assegnata dagli azzurri, ancora è da decidere.

È libera quella all'Urbanistica, ma Lutzu spiega: «Ci saranno delle piccole sorprese nell'assegnazione delle varie deleghe». Non un rimpasto, i nomi dunque non dovrebbero variare, e neanche una revisione totale, ma piuttosto un tagliando con lo spostamento di qualche delega. «Stiamo ancora valutando quale delega andrà a Forza Italia e in generale ci saranno dei piccoli ritocchi che rafforzeranno la maggioranza, dato che incontreranno il gradimento di tutte le forze della coalizione». Visti gli equilibri di genere, da Forza Italia dovrebbe arrivare il nome di una donna. Non è stato affrontato, durante il tavolo, il tema della nomina del rappresentante del Comune in seno al cda del Consorzio industriale, su cui si registra l'interesse di Forza Italia e Fortza Paris, ma ovviamente il riassesto della Giunta potrebbe avere conseguenze benefiche anche su quella partita. Sono stati affrontati invece temi programmatici: «Abbiamo parlato di mercato e porticciolo, così come di altri argomenti fondamentali per completare nel modo migliore questo mandato». Resta per ora sullo sfondo il dibattito sugli assetti del centro destra e sulla scelta del candidato sindaco per le prossime elezioni. C'è ancora tempo, anche se le manovre sono iniziate, e la decisione finale sarà presa a livello regionale.

Davide Pinna

WsStaticBoxes WsStaticBoxes