Sugli spalti del teatro torna il pubblico

Paulilatino. Primi segnali di normalità al Deledda con la rassegna Trenta giorni

PAULILATINO. Il ritorno alla normalità è davanti agli occhi. Al Grazia Deledda la programmazione per questo scorcio di stagione prosegue con uno spettacolo visionario del Teatro Instabile. Andata in scena già ieri, oggi alle 18,30, torna la Carovana dei sogni... Storie d’amore e di follia, un viaggio nella storia dell’uomo contrassegnata da guerre e sopraffazioni di un popolo sull’altro che invita alla riflessione sul valore della pace. Il reading musicale, scritto e interpretato da Aldo Sicurella, evoca la condizione di confinati degli indiani d’America e degli aborigeni australiani e ne indaga la dimensione spirituale. La narrazione comincia però con la rappresentazione di Guernica, prosegue sulle ali delle poesie di Neruda e Prevert e conduce il pubblico nel deserto e tra le antiche civiltà orientali.

L’appuntamento successivo con la rassegna Trenta giorni a teatro è per il 3 giugno, data dell’opera Galline libere, portata sul palco dalla compagnia La botte e il cilindro, che replicherà fino al sabato successivo. Il 7 e l’8 giugno tornerà il Teatro Instabile con Cappuccetto Rap. Seguirà un’altra produzione della compagnia paulese, che dal 12 al 15 giugno riproporrà Cirano... di Bergerac, l’opera che ha segnato la ripresa dell’attività culturale fermata dalla pandemia.

In platea intanto è tornato a fare capolino il pubblico. «Abbiamo rivisto un po’ di spettatori, e sebbene permangano i timori legati a un peggioramento della situazione sanitaria in autunno, rimango ottimista sperando di esserci lasciati il peggio alle spalle», dice Aldo Sicurella, attore, regista e volto storico del Teatro Instabile. La compagnia tornerà a calcare le scene del Deledda il 17, il 21 e il e 22 giugno con Biancaneve Musical e i due giorni successivi con Cappuccetto Rap. Il 28 e il 29 giugno saranno gli artisti del Theandric a salire sul palco con la Storia di Azur e Asmal. Il 30 giugno e il primo luglio gli attori di S’Arza Teatro reciteranno La principessa delle nuvole. Nell’ambito della stessa rassegna sono previsti cambi di ambientazione, con il giardino sensoriale Bivi a fare da scenografia agli spettacoli Il topo timido e Cappuccetto rap, in cartellone il 18 e il 25 giugno, e Biancaneve Musical, che il 2 luglio chiuderà la rassegna.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes