Giochi e chiacchiere, i genitori insegnano il sardo ai figli

ORISTANO. “Spaciada sa bregùngia” è il nome che si è data un’associazione composta da padri e madri che parlano il sardo ai propri figli. La traduzione più adatta potrebbe essere “Basta con la...

ORISTANO. “Spaciada sa bregùngia” è il nome che si è data un’associazione composta da padri e madri che parlano il sardo ai propri figli. La traduzione più adatta potrebbe essere “Basta con la vergogna” e il riferimento è al sentimento che impedisce a molti genitori, che pure il sardo lo masticano bene, di utilizzarlo con i propri figli. L’associazione svolgerà il suo primo incontro pubblico domani, alle 10.30, sotto la torre di Torregrande. «Giocheremo coi bambini e chiacchiereremo di quello che abbiamo fatto e di ciò che vogliamo fare in futuro», spiega Enrico Lobina, uno dei rappresentati. (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes