Domani serata del Premio Gramsci

Assegnati i riconoscimenti ai vincitori della 17esima edizione

ALES. Franco Sotgiu, Gianni Loy, Pietro Pala e Gian Cosimo Grazzini sono i vincitori della XVII edizione del “Premio Antonio Gramsci”. La cerimonia di premiazione si terrà domani alle 18,30, alla Casa Natale Gramsci in una serata animata da letture di testi di Antonio Gramsci da parte di Giacomo Casti e dalle musiche curate da Maurizio Pretta Carboni. Istituito nel 1991, in occasione del centenario della nascita di Antonio Gramsci, nato ad Ales nel 1891, il premio ha cadenza biennale e si articola in sei distinte sezioni: saggistica (premio “Giorgio Baratta”); graphic novel; poesia inedita in lingua sarda (premio “Peppino Marotto”); poesia edita in lingua italiana (premio “Maria Fenu”); racconto inedito in lingua sarda; racconto inedito in lingua italiana (premio “Augusta Miscali” offerto dall’Associazione per Antonio Gramsci di Ghilarza). Per la sezione poesia inedita in lingua sarda - premio “Peppino Marotto” il riconoscimento va a“Fizu ‘e supramonte” di Franco Sotgiu; menzione della giuria per “Curri pipiu (po sa die de is animeddas)” di Elena Capomastro. Vincitore nella sezione poesia edita in lingua italiana – premio “Maria Fenu”- è GianniLoy con “Movimenti”. Per la categoria racconto inedito in lingua sarda il primo premio va a “Fogu chene frama” di Pietro Pala. Gian Cosimo Grazzini con “La resurrezione” ha, invece, vinto nella sezione racconto inedito in lingua italiana - premio “Augusta Miscali”. La giuria ha ritenuto di non premiare nessuna delle opere delle sezioni saggistica e graphic novel. (iv.ful.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes