Polemiche per il caos parcheggi, si dimette il segretario del Pd

CABRAS. Il caso/caos parcheggi sulle coste del Sinis vive l’onda lunga della polemica. È dura replica del sindaco Andrea Abis alla sezione locale del Partito Democratico. Dopo le critiche arrivate...

CABRAS. Il caso/caos parcheggi sulle coste del Sinis vive l’onda lunga della polemica. È dura replica del sindaco Andrea Abis alla sezione locale del Partito Democratico. Dopo le critiche arrivate all’amministrazione per i disagi sul servizio di sosta a pagamento, il primo cittadino ha attaccato il segretario Salvatore Madau che sarebbe «in stato confusionale». Poi il sindaco entra nel merito della vicenda: «Il Pd di Cabras per voce del suo segretario mi attacca frontalmente a mezzo stampa per l’ennesima volta. Il segretario del circolo mi attacca sui parcheggi costieri confondendo il ruolo politico del sindaco con la gestione tecnica e amministrativa del servizio appena iniziato, non senza problemi. A questo devono e stanno provvedendo gli uffici».

Lo sfogo di Abis tocca poi altre tematiche: «Il segretario del circolo critica ferocemente la Fondazione Mont ’e Prama dopo averla votata positivamente solo qualche giorno prima in consiglio comunale con la consigliera Lochi e aver presentato plauso pubblico al Ministro della Cultura del Pd, Franceschini. Approvazione e poi disapprovazione si susseguono confusamente. Il segretario del circolo fa sarcasmo sull’amministrazione comunale, che decide la costruzione nel mese di giugno della rotatoria sulla provinciale per poi, a lavori finiti, decantarne la realizzazione, condannando però allo stesso tempo l’inaugurazione a opera del prefetto».

Salvatore Madau stavolta preferisce non ribattere: «Non rispondo ad attacchi personali che valgono raccogliere qualche consenso sui social, ma non certo a dare soluzioni ai problemi». Poche ore dopo matura però la sua decisione: «Ho comunicato agli iscritti le mie dimissioni irrevocabili dalla carica di segretario del Circolo, in quanto ritengo essere venute meno le condizioni politiche perché io possa proseguire nell’espletamento del mio mandato».

La guida della sezione passa ora alla consigliera Alessandra Lochi, che assumerà il ruolo di reggente, fino al prossimo congresso. «Ringrazio lei e tutti gli iscritti per l’impegno profuso e il sostegno ricevuto. Continuerò a essere un semplice militante, a disposizione del mio partito», dice Madau che incassa la solidarietà della consigliera Maria Carla Sanna che esprime «stima verso un professionista e una persona che mai ha dato segni o dimostrazioni di agire in modo confuso. Approvare le scelte amministrative ma, in alcuni casi, criticare le modalità con le quali queste vengono poste in essere è espressione di una mente critica e capace di ragionare».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes