Gli aerei di carta di Somar abbelliscono piazza Manno

ORISTANO. Ravvivare una parte della città con un’opera d’arte si può. C’è riuscito Omar Carta, fisico teorico a cui piace divagare dal suo ruolo di docente di matematica e fisica al liceo classico e...

ORISTANO. Ravvivare una parte della città con un’opera d’arte si può. C’è riuscito Omar Carta, fisico teorico a cui piace divagare dal suo ruolo di docente di matematica e fisica al liceo classico e all’istituto d’arte. Con lo pseudonimo di Somar firma le sue creazioni e stavolta ha scelto un luogo particolare per un altrettanto simbolica installazione. L’opera si chiama Paper Planes, ovvero aerei di carta pronti a decollare da piazza Manno, uno dei luoghi storici di Oristano che però attende il suo ormai prossimo rifacimento. Nel frattempo ci pensa l’artista ad animare la piazza con la sua opera d’arte contemporanea e quindi a libera interpretazione.

È stata installata laddove sino a non molto tempo fa c’era il chiosco della cartolibreria Casta che è stata per anni un riferimento per gli oristanesi. Sino al 5 agosto, di giorno e anche di notte grazie a una piccola luce studiata appositamente, si potrà ammirare l’opera. «Si tratta semplicemente aerei di carta niente di più – spiega Omar Carta –. Simbolicamente l’oggetto può avere tantissimi significati. La pandemia ci ha lasciato dei segni indelebili, quindi uno dei primi significati che si può attribuire all’oggetto è la voglia di libertà, di volare».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes