ArcheoAido alla scoperta del passato

Nasce l’associazione che punta alla riscoperta dei siti archeologici

AIDOMAGGIORE. Dopo più di vent’anni di assenza si è costituita una nuova associazione dedita alla tutela e alla promozione dei beni culturali. L’iniziativa è di un gruppo di appassionati, che ha fondato “ArcheoAido” con l’intento di intraprendere un percorso di valorizzazione e salvaguardia del patrimonio archeologico e di gettare le basi per sfruttarne il potenziale a fini turistici.

Il nuovo sodalizio sarà tenuto a battesimo sabato prossimo alle 17 con l’inaugurazione della sede sociale ricavata all’interno di Casa Serra. A corollario della presentazione è previsto uno spettacolo di musica, poesia e canti tradizionali ai piedi del nuraghe Sa Jua, uno dei monumenti preistorici meglio conservati del territorio, dove si trovano almeno 78 nuraghi e molti altri attendono di essere censiti.

«In quest’area, come nel resto del Guilcier, c’è un’elevata concentrazione di testimonianze della civiltà nuragica», sottolinea la presidentessa di ArcheoAido, Elisa Colleo «E l’intento che muove i soci fondatori dell’associazione e i nostri iscritti è di rendere fruibile tutti i siti archeologici ripristinando gli accessi e creando itinerari culturali e naturalistici, facendo attività di divulgazione, promuovendo le visite e creando le condizioni perché un domani nasca una rete ricettiva e di servizi che favorisca il turismo stanziale e quindi una ricaduta economica e occupazionale sul territorio». Il primo passo è compiuto, ora ne seguiranno tanti altri. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes