Le foto raccontano l’uomo e la natura

Curcuris, la cultura riparte con un concorso su uno degli argomenti più indagati

CURCURIS. La Marmilla si conferma terra di fotografi e di immagini visive. Anche il Comune di Curcuris scommette sulla fotografia con il concorso-esposizione di fotografia “Uomo e Natura”. «Il nostro piccolo Comune – dice il sindaco Raffaele Pilloni – vuole dare il proprio contributo alla ripresa degli eventi e delle manifestazioni del territorio e questa iniziativa si inserisce nel contesto più ampio di un festival che ruota sempre attorno allo stesso tema, ovvero il rapporto fra uomo e natura. Il tema è così ampio ed eterogeneo da essere declinato in varie prospettive di studio, filosofiche e più strettamente scientifiche, nonché scrutato da vari punti di vista. L’iniziativa si propone, con la fotografia, di indagare sul piano artistico il complesso rapporto tra uomo e natura».

Ecco alcuni esempi di macrotracce, simili a quelle dei temi per l’esame di maturità. La prima riguarda “Uomo e natura: indipendenza e identificazione”; la seconda verte sul “Dominio dell’uomo sulla natura e viceversa”, poi si prosegue con “Sviluppo scientifico-economico e rapporto con la natura: equilibrio e instabilità”; e ancora “Società postmoderna tra natura e realtà virtuali”, per concludere con “Vita nei grandi centri urbani e vita rurale”.

La partecipazione al concorso è gratuita, aperta a fotografi professionisti e appassionati, purché maggiorenni e non per forza residenti a Curcuris. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di due foto entro le 23.59 del 1° agosto. Il bando completo con tutte le informazioni è disponibile sul sito internet del Comune. Una giuria specializzata sceglierà trenta fotografie, che daranno vita poi a una mostra per quindici giorni in un locale comunale. La giuria decreterà inoltre i vincitori per i quali sono previsti premi. Al primo andranno 350 euro, al secondo 250 e al terzo 150, mentre è previsto un premio di 200 euro per la foto più votata dal pubblico che visiterà la mostra.

«Invitiamo tanti fotografi, ma anche appassionati a partecipare al concorso. Che la cultura, l’arte e anche la fotografia – auspica il sindaco Raffaele Pilloni – ripartano in sicurezza nel nostro territorio». È l’ennesimo segnale di ritorno alla normalità, dopo due anni di buio.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes