Apocalisse di fuoco a Porto Alabe: l'incendio irrompe nel borgo, popolazione in fuga

L'incendio dentro l'abitato di Porto Alabe (foto Giulia Serra)

Il grande rogo che da ieri 24 luglio devasta ampie zone dell'Oristanese adesso è su due fronti: Monte Oe a Santu Lussurgiu e la zona marina di Tresnuraghes e Cuglieri

TRESNURAGHES. L'apocalisse è arrivato a Porto Alabe. L'incendio che stanotte 25 luglio ha devastato ampie zone del Montiferru e della Planargia è entrato nel piccolo borgo di Porto Alabe nel comune di Tresnuraghes e ha scatenato il panico fra gli abitanti che si sono dati alla fuga.

L'incendio che da ieri sta divorando le campagne dell'Oristanese adesso ha due grandi fronti: ancora a Santu Lussurgiu dove il fuoco ha lasciato il paese per risalire il Monte Oe e, una volta raggiunto il crinale, è disceso e nella vallata sottostante raggiungendo Sennariolo e Cuglieri e poi lungo la costa di Tresnuraghes e Cuglieri. Le tre strade che da Santu Lussurgiu portano alla Planargia di Cuglieri sono bloccate, ci passano soltanto i mezzi di soccorso.

La devastazione prodotta da questo incendio si avverte anche in altri angoli della Sardegna. A Sassari per tutta la notte è letteralmente piovuta cenere. (Giulia Serra)

Rogo nell'Oristanese, il fuoco brucia ancora nella campagna di Cuglieri

Rogo nell'Oristanese: il muro di fuoco dietro Porto Alabe

Rogo nell'Oristanese: la cenere arriva a Sassari, 100 chilometri di distanza

WsStaticBoxes WsStaticBoxes