«Interdizione per tre medici», il Riesame decide in settimana

ORISTANO. È passata una settimana, ma ancora non c’è la decisione del tribunale del Riesame sull’appello presentato dalla procura che chiedeva le misure cautelari per alcuni degli indagati dell’inchie...

ORISTANO. È passata una settimana, ma ancora non c’è la decisione del tribunale del Riesame sull’appello presentato dalla procura che chiedeva le misure cautelari per alcuni degli indagati dell’inchiesta “Saltalafila” nata dal presunto uso improprio delle dosi di vaccini nella prima fase della campagna di somministrazione delle dosi. Nelle scorse settimane, la giudice per le indagini preliminari del tribunale di Oristano, aveva rigettato le richieste del sostituto procuratore Andrea Chelo che indaga per peculato e abuso d’ufficio: il magistrato aveva chiesto l’interdizione dall’attività per tre dei medici indagati, senza però ottenere il consenso. Aveva quindi deciso di rivolgersi al tribunale del Riesame al quale aveva presentato appello, ribadendo le proprie ragione e riaccendendo lo scontro legale con le avvocatesse Anna Laura Lutzu e Rossella Oppo che tutelano Peppinetto Figus, direttore del Distretto socio-sanitario di Oristano, Salvatorangelo Piredda, coordinatore dei tre poliambulatori territoriali che fanno capo all’Assl, e Clelia Peddio referente del poliambulatorio del capoluogo. Il responso è atteso a giorni e in settimana dovrebbe esserci il pronunciamento.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes