oristano
cronaca

La sfida di Corrias contro l’astensione

Marrubiu, insolita tornata elettorale con una sola lista Comunali con l’incognita del quorum per il dopo Santucciu


18 settembre 2021 di Michela Cuccu


MARRUBIU. Una sola lista per quasi 5mila abitanti. Marrubiu assisterà a una competizione elettorale insolita con i candidati che hanno un unico obbiettivo: il quorum. Il candidato sindaco è Luca Corrias, giovane avvocato che fino a qualche mese fa era stato vicesindaco, poi sollevato dall’incarico dal primo cittadino uscente Andrea Santucciu, che ha guidato il Comune per due consiliature. Alla base delle rottura c’era la scelta sul suo successore che avrebbe dovuto rappresentare la continuità.

Dopo il divorzio, Corrias è andato da solo. E da solo, o meglio con la sua lista “Noi per Marrubiu. Luca Corrias sindaco”, cercherà di conquistare la fiducia degli elettori che cinque anni fa l’avevano eletto consigliere con il numero maggiore di preferenze rispetto a tutti i candidati. Ora non teme l’astensione che renderebbe inutile il voto e porterebbe al commissariamento: «Il rischio c’è però Marrubiu tradizionalmente non diserta il voto. La partecipazione è sempre stata massiccia».

I candidati della lista civica sono dodici e tutti, eccetto uno, alla prima esperienza. «È un gruppo coeso, di giovani – dice ancora Corrias –. La nostra proposta è di riqualificare l’esistente con uno sguardo al futuro, impegnandoci nelle manutenzioni e nel potenziamento dei servizi alla persona». Secondo il candidato sindaco «gli obiettivi più ambiziosi potranno essere raggiunti con una puntuale programmazione e la partecipazione ai bandi regionali, nazionali ed europei. A tal fine sarà necessario istituire un gruppo di lavoro che si occupi della redazione, attuazione e monitoraggio degli stessi progetti. Questo supporto amministrativo sarà tanto più necessario in quanto si prospettano nuove linee di finanziamento derivanti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza».

Decoro urbano, attenzione per le borgate, tutela del patrimonio storico, archeologico e ambientale; programmazione territoriale, sono i punti cardine del programma. «Ritengo doveroso proseguire i progetti di vitale interesse rimasti in fase di definizione», dice ancora Corrias, che parla della necessità di concludere la programmazione territoriale portata avanti dall’Unione dei Comuni. È il caso del progetto “Dal mare verso l’interno: gli itinerari del Terralbese e del Linas”, attraverso interventi strategici previsti a Monte Arci, a Is Bangius e nella zona sportiva. «Riserveremo massima attenzione ai servizi sociali, alla scuola, ai bisogni delle persone più anziane – conclude il candidato –, ma vorremmo anche attivare progetti di inclusione sociale».

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.