Consorzio di bonifica un punto per i precari

Dopo la protesta in Consiglio regionale e l’incontro con i capigruppo L’assessora all’agricoltura Murgia convocherà il presidente Carlo Corrias

ORISTANO. C’è da far chiarezza sul piano di stabilizzazione dei lavoratori precari, per questo, l’assessora all’Agricoltura, Gabriella Murgia, convocherà in audizione il presidente del Consorzio di Bonifica dell’Oristanese, Carlo Corrias. I lavoratori precari dell’Ente che ieri mattina hanno portato la loro protesta in Consiglio regionale, hanno ottenuto un primo punto a favore. La manifestazione era stata indetta dai sindacati di categoria Fai-Cisl, Flai-Cgil e Filbi Uil Sardegna, che temono che il piano proposto dal Consorzio, che sta partendo in ritardo, rischi di escludere molti degli 87 lavoratori che da anni attendono un contratto a tempo indeterminato. Ieri il presidente del Consiglio regionale ed i capigruppo hanno incontrato i rappresentanti dei lavoratori. «Dal punto di vista normativo e della copertura finanziaria del provvedimento, i problemi sono stati risolti – hanno sottolineato i sindacalisti – ma a nostro giudizio, le scelte dei vertici del Consorzio di Oristano non rispettano pienamente le direttive e le priorità indicate dalla legge. In particolare per quel che riguarda i criteri riguardanti i requisiti, a cominciare dall’anzianità di servizio, e le qualifiche». Secondo i sindacati, infatti, mentre la giunta regionale ha stabilito che dovranno essere assegnati 80 punti su 100 all’anzianità di servizio prestato, 40 punti per gli anni di lavoro e 40 per le giornate effettivamente lavorate «intendendo evidentemente affermare un principio semplice e sensato: gli operai avventizi muniti del maggior numero di anni di precariato alle dipendenze del Consorzio hanno il diritto ad essere stabilizzati per primi». Ed aggiungono: «il Consorzio di bonifica dell’Oristanese ha predisposto un programma di stabilizzazione che consentirebbe loro di determinare arbitrariamente l’ordine di priorità attraverso la formazione di una graduatoria che dovrebbe tenere conto anche delle qualifiche e degli inquadramenti del personale». Dopo gli interventi dei consiglieri regionali Giorgio Oppi (Udc-Cambiamo), Alessandro Solinas (M5S), Francesco Mura (Fdi), Domenico Gallus (Psd’Az), Daniele Cocco (Leu), Alfonso Marras (Psd’Az), Emanuele Cera (Forza Italia) e Gian Franco Satta (Progressisti), l’assessore dell’Agricoltura Gabriella Murgia ha riferito come l’assessorato stia seguendo con attenzione tutti i passaggi relativi all’individuazione del fabbisogno di personale dei Consorzi sardi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes