Trilogia shakespeariana trash al Teatro Deledda il 17 e 18

PAULILATINO. Difficile credere che le rivisitazioni dei capolavori shakespeariani possano ispirare degli spettacoli spazzatura, ma quando sono gli stessi autori a definire " tragedie di serie B" la...

PAULILATINO. Difficile credere che le rivisitazioni dei capolavori shakespeariani possano ispirare degli spettacoli spazzatura, ma quando sono gli stessi autori a definire " tragedie di serie B" la rappresentazione che porteranno sul palco, si evincono l'inventiva, la capacità di rielaborare e d'innovare che si celano dietro ai titoli. E il dubbio viene fugato completamente quando entrano in scena Marco Sanna e Francesca Ventriglia, che recitano in "B-Tragedies. Trilogia shakespeariana trash", in programma al Deledda il 17 e il 18 novembre alle 19,30. ""E' una riflessione caustica sul ruolo dei classici e dell’efficacia del teatro nella contemporaneità"" spiegano gli artisti della compagnia Meridiano Zero, che ha coprodotto lo spettacolo con Teatro Sardegna ""B-tragedies canta lo spaesamento, il senso di esclusione e di squilibrio che gli attori condividono con il pubblico. Macbeth, Amleto, Otello sono solo titoli su un cartellone senza più legami con l’esistenza reale. B-Tragedies rappresenta un movimento dal basso che cerca di elevare quei resti in un processo di trasformazione e riciclo dei rifiuti, per rendere possibile quel miracolo che dal letame fa nascere i fiori."" (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes