oristano
cronaca

Il Comune cerca nel Pnrr i soldi per riqualificare le scuole

CABRAS. L’amministrazione parteciperà al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per la scuola con progetti che riguardano la riqualificazione e l’ampliamento di cinque edifici dell’istituto...


08 giugno 2022 di Paolo Camedda


CABRAS. L’amministrazione parteciperà al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per la scuola con progetti che riguardano la riqualificazione e l’ampliamento di cinque edifici dell’istituto comprensivo. Il finanziamento richiesto ammonta a 5 milioni e mezzo. Gli edifici interessati sono la scuola secondaria di via Trieste, la scuola dell’infanzia di Via De Gasperi e l’asilo nido di Via Amsicora a Cabras, la scuola primaria di Via San Paolo e la scuola dell’infanzia di Piazza Muscas nella frazione di Solanas.

«Abbiamo lavorato incessantemente, pur tra mille difficoltà, per non perdere la scommessa di partecipare ai bandi del PNRR, perché siamo consapevoli della grande opportunità che si è aperta per gli enti locali – ha dichiarato il sindaco Andrea Abis –. Nei giorni scorsi abbiamo presentato la progettazione relativa alla scuola secondaria di via Trieste, proponendo la ricostruzione della palestra e il potenziamento delle strutture sportive, così com’è stata prevista la costruzione di una palestra nella primaria di via San Paolo a Solanas, che ne è del tutto sprovvista».

Ulteriori interventi interesseranno la scuola dell’infanzia di via De Gasperi, l’asilo nido di via Amsicora e la scuola dell’infanzia di Piazza Muscas a Solanas. «In Via De Gasperi intendiamo predisporre aule speciali e giardini attrezzati – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, Enrico Giordano –, mentre, grazie alle prove statiche e sismiche, siamo in grado di partecipare al PNRR anche per lo stabile di via Amsicora, per il quale prevediamo una ristrutturazione e un ampliamento dei locali per la fascia dai zero ai tre anni. Per la materna di piazza Muscas a Solanas, infine, pensiamo a una completa ristrutturazione e a un ampliamento dei posti disponibili».

Altri investimenti hanno interessato gli edifici scolastici negli ultimi anni. A Cabras 185mila euro sono stati spesi per Via De Gasperi, rinnovata e trasformata in scuola dell’infanzia; 105mila per interventi nella secondaria di via Trieste; 193mila per fornire alla primaria di Via Battisti una palestra interna e riqualificare quella esterna. A Solanas 100mila euro sono serviti per realizzare il solaio e mettere in sicurezza la primaria di via San Paolo, e altri 60mila per ristrutturare, riqualificare e riaprire, rendendola agibile, la scuola dell'infanzia di Piazza Muscas.

«Abbiamo messo la scuola al primo posto, impegnando importanti risorse finanziarie, e vogliamo proseguire in questa direzione – ha commentato il consigliere con delega all’Istruzione, Ferdinando Sechi –. Il fine è acquisire tramite il PNRR i finanziamenti per completare il potenziamento degli edifici scolastici».

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.