La Nuova Sardegna

Oristano

Carnevale

Su Marrulleri di Marrubiu è più caro per bancarelle e ambulanti

di Michela Cuccu

	Un carro allegorico alla sfilata di Su Marrulleri del 2020
Un carro allegorico alla sfilata di Su Marrulleri del 2020

Pagheranno una quota di partecipazione di 350 euro. Lo incasserà il comitato organizzatore per le spese sulla sicurezza

31 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Marrubiu Grandi manovre in vista di Su Marrulleri . Il carnevale marrubiese che da decenni ospita due raduni, uno locale e l’altro interprovinciale di carri allegorici e gruppi mascherati, ritorna dopo due anni di pausa forzata a causa della pandemia. Nei giorni scorsi, il consiglio comunale ha approvato la modifica dei due regolamenti cardine della manifestazione: il primo è relativo all’intero allestimento dei due cortei di carri allegorici che si tengono la domenica di Carnevale e la prima domenica di Quaresima; il secondo riguarda il commercio ambulante, con il riposizionamento degli spazi e la modifica delle tariffe che ogni assegnatario dovrà pagare.

Al canone per l’occupazione del suolo pubblico, infatti, si è aggiunta una quota di partecipazione il cui importo, come si legge nel documento, sarà stabilito annualmente con delibera della giunta comunale. Quest’anno la quota è di 350 euro. «Andrà per intero all’organizzazione del carnevale – spiega il sindaco Luca Corrias –, è un contributo che andrà in parte a coprire le forti spese per la sicurezza. La nuova normativa, alla quale abbiamo adeguato il regolamento di su Marrulleri, prevede una serie di obblighi che incidono notevolmente sui costi dell’allestimento».

Quest’anno le postazioni per le bancarelle e le auto-bar saranno ventinove, dislocate nei punti cardine della sfilata, per la precisione nelle vie Tevere, Trieste, Brescia, Arborea, Manzoni e Oberdan. Assieme alla sfilata dei carri ritorna anche “Degustando su Marrulleri”, la rassegna gastronomica destinata a promuovere le produzioni locali che si terrà nel giorno della sfilata interprovinciale in via Tirso. È dunque sull’adeguamento alle ultime norme sulla sicurezza durante le manifestazioni pubbliche, che si articola anche il nuovo regolamento delle sfilate che in passato e si spera anche quest’anno avevano attirato a Marrubiu migliaia di persone provenienti da tutta l’isola.

Sui carri allegorici saranno vietate le bottiglie di vetro e le bevande alcoliche. Ogni carro, oltre a essere a norma per gli aspetti tecnici ed essere munito di almeno due proiettori da utilizzare in caso di emergenza su indicazione della squadra di sicurezza, deve avere un impianto audio con microfono da utilizzare in caso di emergenza e un estintore portatile; dovrà avere un responsabile del gruppo chiamato capocarro; il conducente del carro dovrà avere la patente di guida e servirà poi un addetto in possesso di attestato per la prevenzione incendi di almeno secondo livello di rischio.

In Primo Piano
Incidenti

Doppia tragedia della strada: un motociclista muore a Cagliari e una ragazza a Villasor

Le nostre iniziative