La Nuova Sardegna

Oristano

La Asl tranquillizza

Oristano, nuovi virus nelle zanzare. Si chiama Usutu


	La zanzara portatrice del virus
La zanzara portatrice del virus

Ma è meno pericolo per l’uomo di quello della Febbre del Nilo

28 agosto 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Un gruppo di zanzare è risultato positivo al virus “Usutu” nell’area dell’ospedale San Martino. E’ la prima volta nel 2023 che il virus, meno pericoloso per l’uomo rispetto alla Febbre del Nilo (West Nile) viene rilevato nell’oristanese.

Un pool di zanzare (Culex pipiens) catturate dalle trappole sistemate vicino all’ospedale San Martino di Oristano è risultato positivo all’Usutu Virus. E’ stato l’Istituto Zooprofilattico della Sardegna a comunicarlo alla Asl 5 di Oristano.

Gli stessi campioni di zanzare risultati positivi saranno ora inviati al centro di referenza nazionale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo per la conferma. Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’azienda sanitaria oristanese ha già inviato al Comune di Oristano una proposta di ordinanza sindacale al fine di mettere subito in campo tutte le misure di prevenzione e controllo ed evitare così un’ulteriore diffusione del virus ed eventuali contagi all’uomo.

Usutu (USUV), virus meno noto della Febbre del Nilo, è anch’esso capace di causare sia mortalità significativa tra le popolazioni di alcune specie di uccelli sia sintomi nell’uomo, anche se la capacità di indurre forme cliniche neuro-invasive sembra essere, ad oggi, limitata a poche e sporadiche segnalazioni. Anche questo virus si trasmette tra uccelli e mammiferi tramite zanzare infette (soprattutto del genere Culex). La malattia da virus Usutu può causare nell’uomo forme asintomatiche, forme influenzali e, nei casi più gravi, ma molto rari, meningo-encefaliti.

In Primo Piano
Sardegna

Nuoro, domani l'Europeade ma i gruppi spagnoli vogliono andare via: "Alloggi pessimi"

Sanità

Cagliari, l’ospedale Brotzu riapre dopo il black out

Le nostre iniziative