La Nuova Sardegna

Oristano

Scuola

Oristano, il sindaco scrive alla Regione: «No ai tagli delle dirigenze scolastiche»


	Le scuole elementari di via Solferino
Le scuole elementari di via Solferino

Domani la riunione della Commissione cultura del Consiglio Regionale

04 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Domani 5 gennaio a Cagliari si riunisce la Commissione cultura e pubblica istruzione per l’esame della delibera sul piano di dimensionamento scolastico. Il sindaco di Oristano Massimiliano Sanna nei giorni scorsi ha inviato all’assessorato alla pubblica istruzione una nota nella quale si oppone ai tagli previsti. «Neanche l’Istituto Comprensivo n. 2 con i suoi 568 alunni rientra nel criterio dei tagli. I due Comprensivi  –  è il senso della missiva – di nuova istituzione devono essere costituiti da non più di 1.200 – 1.300 alunni, mentre in realtà, da un calcolo approssimativo, l’Istituto Comprensivo 1-2 risulta costituito da 1229 alunni e l’Istituto Comprensivo 3-4 da 1362 alunni. Si precisa che i dati degli alunni sono riferiti all’Organico  e sono inferiori ai dati attuali degli istituti cittadini. Nelle Linee guida si sottolinea - ricorda il Sindaco Sanna - la necessità di evitare la formazione di istituzioni scolastiche con un numero eccessivo di iscritti, criterio non applicato considerato i numeri dei due nuovi maxi Istituti da realizzarsi nel capoluogo.  Nel documento della riorganizzazione della rete scolastica è la stessa Regione  che si discosta in tutto o in parte dalle disposizioni contenute nelle Linee Guida emanate da lei stessa».

anna richiede la conferma dell’autonomia dei quattro Istituti Comprensivi e conferma l’opposizione alla soppressione degli Istituti Comprensivi  2 e  3 di Oristano e alla costituzione dei mega istituti dell’Istituto 3-4 di Oristano e dell’Istituto 1-2 di Oristano».

Elezioni regionali 2024
Il voto nell’isola

Elezioni regionali: la proclamazione a marzo, la prima seduta del Consiglio all’inizio di aprile

Le nostre iniziative