La Nuova Sardegna

Oristano

Il connubio

I Giganti di Mont’e Prama accompagnano il Cagliari a Milano

di Paolo Camedda

	A sinistra il presidente della Fondazione Mont'e Prama, Anthony Muroni, alla sua sinistra il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini
A sinistra il presidente della Fondazione Mont'e Prama, Anthony Muroni, alla sua sinistra il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini

La Fondazione al seguito dei rossoblù in occasione della trasferta contro l’Inter. Prosegue la campagna promozionale dei tesori archeologici del Sinis

13 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Cabras Prosegue la campagna di comunicazione congiunta promossa dalla Fondazione Mont’e Prama con il Cagliari Calcio e la Fasi (Federazione delle associazioni sarde in Italia). In occasione della trasferta a Milano della squadra rossoblù, che affronterà domani, domenica 14 aprile, stasera l'Inter capolista della Serie A, i Giganti del Sinis hanno fatto tappa ieri mattina alla Triennale di Milano. Ad aprire l'incontro è stato il presidente della Fondazione, Anthony Muroni: «Tra i nostri obiettivi c’è quello di far conoscere a sempre più persone i tesori che abbiamo il dovere e l'onore di valorizzare. Abbiamo deciso di fissare un doppio appuntamento in Lombardia perché da questa regione arrivano tanti visitatori che desiderano scoprire un’isola diversa».

Dopo di lui ha preso la parola il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini: «Siamo orgogliosi di continuare questo meraviglioso viaggio insieme alla Fondazione Mont’e Prama e accanto ai sardi che in tutto il mondo hanno a cuore la propria terra e le sue eccellenze, che la rendono unica e apprezzata a ogni latitudine. Le emozioni calcistiche in un’annata così complessa ma dove la forza del gruppo, con i giovani e i più esperti, sotto la guida sagace di un leader come Claudio Ranieri, stanno portandoci verso l'obiettivo, ancora tutto da raggiungere, sono impreziosite dalle tappe che stiamo vivendo con i Giganti, lo splendore della Penisola del Sinis come perla della Sardegna in mezzo alle tantissime aree e storie uniche che la Sardegna offre». E dopo aver ringraziato il presidente della Fondazione e le istituzioni, ha aggiunto: «Abbiamo ulteriormente integrato questo progetto ambizioso, coinvolgendo i più giovani affinché il Sinis e la Sardegna vengano promossi anche davanti alle nuove generazioni. Il calcio e lo sport in generale sono un volano efficacissimo per diffondere la cultura a tutti i livelli, in primis con un significato e valenza sociale, da sempre nostra priorità in ogni campo in cui operiamo».

Successivamente è intervenuto anche il presidente della Fasi, Bastianino Mossa, che ha ricordato come la Lombardia con i suoi diciotto circoli «è la regione più popolosa della Federazione» e Milano «il cuore dell'emigrazione sarda», dove la campagna comunicativa è approdata «proprio nell'anniversario della vittoria del mitico scudetto di cui un altro gigante, Gigi Riva, originario di questa regione ne fu l’artefice principale».

Nella mattinata di oggi, sabato 13 aprile, il Direttore dell'area scientifico-didattica della Fondazione, Giorgio Murru, ha presentato anche un excursus sull’archeologia preistorica della Sardegna con la conferenza “Giganti e Fate”, curata insieme al fotografo Nicola Castangia. A seguire l’archeologa Ilaria Orri ha illustrato il Parco Archeologico naturale del Sinis. Domani si replica: alle 11, nella sala consiliare Grazia Deledda di Carnate, interverranno la sindaca Rosella Maggiolini, l’assessore alla Cultura Mario Riva, il presidente della Fondazione Anthony Muroni, il responsabile marketing del Cagliari Corrado Pusceddu, il presidente della Fasi Bastianino Mossa, il responsabile Centro Nord della Fasi Carlo Casula e il presidente del Circolo culturale sardo “Raimondo Piras”, Giomaria Casu. Seguirà la conferenza “Spiriti e Dei nella Sardegna Preistorica”, con le immagini di Nicola Castangia, mentre Ilaria Orri parlerà del Parco Archeologico naturale del Sinis. Infine sarà inaugurata la mostra fotografica temporanea dedicata a Mont’e Prama e alla storia della scoperta del complesso statuario.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative