La Nuova Sardegna

Oristano

Assistenza

Attivato a San Nicolò d’Arcidano il Centro per la famiglia


	Una famiglia passeggia in città
Una famiglia passeggia in città

Servirà i Comuni dell’Unione del Terralbese e quelli del Plus del Distretto sanitario di Ales-Terralba

15 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





San Nicolò d’Arcidano È stato riattivato, il Centro per la famiglia, servizio finanziato con risorse del ministero per la Famiglia, disponibilità che poi ha esteso al Plus di Ales- Terralba. Il Comune ha infatti messo a disposizione dei locali per il riavvio del servizio che opera come supporto alle famiglie in difficoltà. Il Centro per la famiglia è operativo nei locali comunali di via Roma, nel centro storico. Inizialmente era rivolto ai cittadini residenti nel territorio dell’Unione dei Comuni del Terralbese (Arborea, Marrubiu, San Nicolò. D’Arcidano, Terralba, Uras) e dal 4 marzo ha proseguito la sua attività con i finanziamenti del FNPS gestiti dal Plus del distretto Socio Sanitario di Ales-Terralba, avente come capofila il comune di Mogoro estendendolo ai cittadini residenti nei trentadue Comuni del Plus Ales-Terralba.

Con un territorio di intervento così vasto, il Centro deve dotarsi di due sedi territoriali, al momento è operativa solo la sede di San Nicolò d’Arcidano. L’altra, di prossima apertura, è a Morgongiori. Il servizio si avvale di un’equipe multidisciplinare formata da una coordinatrice, due psicologhe, una pedagogista, una mediatrice familiare e una consulente legale con comprovata esperienza nel settore. Le azioni realizzate dal Centro per la famiglie sono interventi di sostegno alla genitorialità, di supporto psicologico e pedagogico, di mediazione familiare, consulenza legale e giuridica. Le sue finalità sono il sostegno alle relazioni all’interno del nucleo familiare, la costruzione di uno spazio d’ascolto e di supporto che accompagni le famiglie nei diversi momenti del ciclo di vita, il rafforzamento delle risorse personali e familiari, la promozione del senso di responsabilità genitoriale, il supporto alle coppie in fase di separazione ai fini di un’equilibrata riorganizzazione delle relazioni familiari.

Da Dicembre 2023 a tutt’oggi, i centri per la famiglia attivi sono trenta. «È una risorsa importante per tutti – dice il sindaco di San Nicolò d’Arcidano, Davide Fanari –. Infatti, come Unione dei Comuni del Terralbese, abbiamo ritenuto importante riavviare il servizio, inattivo da diverso tempo, perché è di primaria importanza in quanto di supporto alle numerose famiglie in difficoltà».

In Primo Piano
Baronia

Spari nella sede del consorzio di bonifica di Siniscola, il consigliere comunale Giovanni Bomboi è ricercato dai carabinieri

di Sergio Secci
Le nostre iniziative