La Nuova Sardegna

Oristano

Opere pubbliche

C’è il sì della Soprintendenza, possono ripartire i lavori in piazza Manno a Oristano

di Enrico Carta
Oristano due passanti attraversano Piazza Manno lungo il varco che collega via Cagliari e via Vittorio Emanuele
Oristano due passanti attraversano Piazza Manno lungo il varco che collega via Cagliari e via Vittorio Emanuele

Dopo gli incontri con i tecnici del Comune è arrivato il via libera. Il cantiere riapre nei prossimi giorni

08 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Un doppio vertice e poi il via libera che arriverà con l’ultimo parere in seguito del quale non dovrebbero più esserci amare sorprese. Tecnici comunali e Soprintendenza si sono incontrati sia venerdì scorso che ieri mattina, in quest’ultima occasione direttamente nel cantiere, per sbloccare definitivamente la situazione in piazza Manno. Non dovrebbero esserci più intoppi e, oltre a una ripartenza pressoché immediata dei lavori, c’è anche la certezza che sono terminate tutte le procedure che riguardano la parte archeologica e che coinvolgono la Soprintendenza. Ora all’amministrazione non resta che rispettare quelle ulteriori prescrizioni che ha ricevuto negli ultimi incontri e poi accendere il semaforo verde. La ditta incaricata dell’appalto di rifacimento e riqualificazione della piazza può quindi tornare da subito all’opera e procedere, stavolta senza il rischio di ulteriori sospensioni. Dovrà solamente rispettare una serie di indicazioni che servono proprio per tutelare il patrimonio archeologico, indicazioni che riguardano la parte in cui già sono stati ritrovati i reperti che ormai paiono tutti censiti. L’amministrazione e gli uffici comunali tirano quindi un sospiro di sollievo perché l’appalto è diventato un vero e proprio cruccio, dal momento che si è andati oltre di un anno e mezzo rispetto ai tempi inizialmente preventivati per la conclusione dell’opera. Anche ieri mattina il sindaco Massimiliano Sanna è stato chiaro: «Siamo noi i primi a essere contrariati, ma non c’erano alternative a quel che è stato fatto e, come noi, anche la Soprintendenza ha problemi di personale, per cui era impossibile accelerare le pratiche». 

In Primo Piano
Stati Uniti

Joe Biden annuncia il suo ritiro: non correrà per la Casa Bianca

Le nostre iniziative