Fiordalisi: finora eseguite cento sentenze

Sono 100 le sentenze di condanna per abusi edilizi passate in giudicato ed eseguite in Ogliastra dal 4 aprile 2012 (giorno in cui ebbe inizio la prima ondata, a Tortolì) fino a ieri. Di queste, un...

Sono 100 le sentenze di condanna per abusi edilizi passate in giudicato ed eseguite in Ogliastra dal 4 aprile 2012 (giorno in cui ebbe inizio la prima ondata, a Tortolì) fino a ieri. Di queste, un quarto sono state effettuate dagli escavatori della “Tecnic. Tecnologie srl” (demolizioni controllate) inviati dalla procura della Republbica di Lanusei, mentre 75 sono state autodemolizioni, fatte quando stavano giungendo i suddetti mezzi meccanici. Questi dati sono stati forniti ieri pomeriggio dal procuratore Domenico Fiordalisi (foto), che ha ricordato come, per ora, restino da fare ancora 90 demolizioni. Di queste, molte riguardano la marina di Sarrala, a Tertenia. Il procuratore della Repubblica ha anche rimarcato che, dietro tutto questo, vi sono ben quattro anni di costante lavoro degli uffici della stessa Procura di Lanusei. Oltre le 100 demolizioni di costruzioni, altre 50 sentenze che sono state eseguite hanno riguardato interventi di ripristino ambientale, concessione in sanatoria e acquisizione al patrimonio comunale. In questi contesti non rientrano le attività della Procura sulle lottizzazioni abusive (vedasi Orrì a Tortolì). Per il procuratore, dall’aprile 2012 fino a ieri sono anche notevolmente diminuiti i nuovi casi di abusivismo. E oltretutto le varie amministrazioni pubbliche, Comuni, Provincia e Regione, stanno interagendo, rispetto all’urbanistica, molto meglio rispetto agli anni precedenti. (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes