La Nuova Sardegna

continuità territoriale

Caso Livingston, il Tar decide oggi

Il tribunale deve dare risposte sulla controversia con la Regione

29 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





ALGHERO. Il Tar di Cagliari potrebbe esprimersi oggi in relazione alla controversia tra la Regione e la compagnia aerea Livingston. I giudici hanno affrontato il provvedimento di sospensiva che attualmente consente alla compagnia di Cardano al Campo di proseguire nello svolgimento dell'attività di trasporto dei passeggeri sulla tratta da e per Roma Fiumicino – Alghero, aggiudicata il 27 ottobre dello scorso anno alla New Livingston, ma oggetto di una revoca da parte della Regione, adottata il 30 di aprile, per presunte irregolarità nella gestione del collegamento inserito nella continuità territoriale. In quel provvedimento di revoca la stessa Regione aveva indicato nell'Alitalia, giunta seconda nella gara di appalto, il vettore che a partire dal 4 di Maggio avrebbe dovuto sostituire la compagnia di Riccardo Toto. Immediatamente New Livingston ha presentato al Tar del Lazio una richiesta di sospensiva del provvedimento regionale presentando inoltre ricorso contro la revoca della Regione ritenendo di aver espletato il servizio nel rispetto del capitolato. Sospensiva che il Tar laziale ha concesso nell'immediato ma che ha poi trasferito, per competenza territoriale, al Tar di Cagliari. La controversa vicenda potrebbe quindi già da oggi registrare una svolta sul proseguimento della sospensiva alla Livingston in attesa che i giudici entrino nel merito degli addebiti avanzati dalla compagnia aerea dalla Regione e sulle tesi difensive dello stesso vettore. A margine della questione la compagnia sottolinea che «sta operando regolarmente in osservanza delle disposizioni di gara e in assenza di alcuna grave inadempienza». (g.o.)

In Primo Piano
La flotta

Antincendio: «In 15 minuti l’elicottero arriverà ovunque nell'isola»

di Luigi Soriga

Video

Processo Grillo, Corsiglia si difende in aula: «Nessun abuso, con la ragazza un rapporto sessuale»

Le nostre iniziative