La Nuova Sardegna

«Un’ipotesi improponibile»

«Un’ipotesi improponibile»

Luigi Crisponi, ex assessore al Turismo nella giunta Cappellacci e attualmente consigliere regionale all’opposizione, conosce bene Tiscali. Proprio perché, pur essendo nuorese, ha lo zoccolo duro...

30 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





Luigi Crisponi, ex assessore al Turismo nella giunta Cappellacci e attualmente consigliere regionale all’opposizione, conosce bene Tiscali. Proprio perché, pur essendo nuorese, ha lo zoccolo duro del suo elettorato a Oliena, dove dirige da anni l’hotel Su Gologone, non lontano dalla valle di Lanaitom dakka quale poi si raggiunge a piedi Tiscali. «Anzitutto bisogna capire bene quali sono i termini del progetto – dice Crisponi – Va decisamente rifiutato ogni tipo di scontro tra amministrazioni perché non giova a nessuno. La denuncia della giunta di Oliena francamente fa sobbalzare dalla sedia, perché realizzare una scala a Tiscali sarebbe come mettere un ascensore in cristallo e acciaio dentro le grotte del Bue Marino, un’ipotesi francamente improponibile in un luogo così straordinario. Del resto il finanziamento che la Regione ha assegnato al Comune di Dorgali (735mila euro, ndr) riguardava proprio la salvaguardia paesaggistico ambientale, e quindi interventi che con l’interno di Tiscali hanno poco a che fare. Si parlava della sistemazione delle vie per poter raggiungere in sicurezza il sito, vie dove spesso i mezzi di soccorso hanno difficoltà a intervenire. Credo che gli spazi del villaggio nuragico vadano decisamente salvaguardati. Ogni ipotesi di cambiamento perciò deve essere valutata con la massima attenzione».

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative