La Nuova Sardegna

il convegno

Le sfide dell’allevamento bovino

Le sfide dell’allevamento bovino

Domani a Calangianus docenti e associazione allevatori a confronto

24 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





CALANGIANUS. Passano necessariamente per la Gallura le vie dello sviluppo degli allevamenti bovini in Sardegna. Un segnale importante arriva dall’Anacli (l’Associazione nazionale delle razze bovine Charolaise e Limousine) che domani, per la prima volta, riunisce il suo stato maggiore a Calangianus. L’occasione è il convegno «L’allevamento del bovino da carne in Sardegna tra sfide e opportunità», inserito nel quadro degli appuntamenti della tredicesima edizione della Sagra del bovino che si svolge ogni anno nel centro gallurese.

Il convegno sarà aperto da Roberto Nocentini, presidente dell’Anacli e vedrà, nell'ordine, la partecipazione di Emanuele Villa (direttore Anacli), Walter Pinna (docente del dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari), Marino Contu (direttore dell'Associazione regionale allevatori della Sardegna) e Domenico Bacciu (direttore del servizio di Sanità animale della Asl di Olbia). Moderatore il giornalista Marco Bittau (La Nuova Sardegna). L’obiettivo del convegno è ambizioso: contribuire alla definizione della strategia più idonea per garantire una valorizzazione economica del territorio in senso zootecnico, basata sull’allevamento del bovino da carne. Una strategia che tenga conto delle tante peculiarità che il comparto presenta. Si va, infatti, dall'allevamento di razze altamente selezionate (come nel caso della Limousine e della Charolaise) alla realtà di una consistente popolazione di razze locali, che attendono di essere migliorate e valorizzate, anche grazie al prezioso apporto che proprio la Limousine e la Charolaise potrebbero offrire. Tutto ciò senza trascurare i risvolti di tipo sanitario che comporta una gestione accorta e all'altezza di un allevamento moderno e competitivo sul mercato.

Il convegno si svolgerà in concomitanza con uno degli appuntamenti ormai storici della tradizione folcloristica sarda: la tredicesima Sagra del bovino gallurese, organizzata dall'associazione “Amichi di la graiglia” in collaborazione con il Comune e la Provincia. Il convegno si svolgerà, a partire dalle 18, nell’auditorium dell’ex Convento dei Cappuccini. Il giorno dopo, sabato, è prevista una visita a un pool di allevamenti bovini Charolaise e Limousine del nord Sardegna. Info: collegarsi al sito www.anacli.it oppure contattare l'Associazione regionale allevatori della Sardegna o l'Associazione interprovinciale allevatori di Sassari, Olbia e Tempio.

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative