La Nuova Sardegna

Taula al Consorzio industriale

di Gianni Bazzoni
Taula al Consorzio industriale

Sassari: il giovane eletto presidente, ma il territorio è diviso sul suo nome

24 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Si spacca il fronte politico istituzionale nella scelta del nuovo presidente del Consorzio industriale provinciale di Sassari. Ieri pomeriggio è stato eletto Pasquale Taula, 36 anni, sassarese, laureato in Economia.

È stato eletto con tre voti su cinque disponibili: a favore si sono espressi infatti il Comune di Alghero (con Mario Podda), quello di Sassari (lo stesso Taula) e la Camera di commercio (Achille Carlini). Astenuta, invece, la Provincia (rappresentata da Rodolfo Bonesu) mentre il Comune di Porto Torres non ha partecipato alla riunione e non ha indicato un proprio rappresentante.

Si tratta ora di vedere come andrà a finire la vicenda, ma il nuovo corso del dopo-Borghetto rischia di dividere ulteriormente il territorio dell’Area di crisi in un momento assai delicato. Porto Torres aveva avanzato la proposta di un proprio candidato alla presidenza, ma non aveva la forze e le alleanze utili per riuscire nell’intento. Così ha scelto di non partecipare al voto. Le conseguenze si vedranno più avanti. Il nuovo numero uno del Consorzio, imprenditore nel settore dei veicoli industriali e dei prodotti petroliferi, è presidente del gruppo Giovani di Confindustria nord Sardegna. «Da qui parte un impulso nuovo per sviluppare l'attrattività del comparto industriale e degli agglomerati di Porto Torres, Sassari e Alghero – ha detto Taula poco dopo la sua elezione –, auspico un pronto rientro del Comune di Porto Torres nel consiglio di amministrazione del Consorzio per ricoprire il ruolo che gli compete - ha poi aggiunto il presidente -: le particolari problematiche di natura ambientale che gravano sull'agglomerato industriale di Porto Torres, ricompreso nel sito d'interesse nazionale per le bonifiche, richiedono che quell’amministrazione comunale possa e debba esercitare negli organi di governo consortili una capacità decisionale di assoluta rilevanza».

Elezioni regionali 2024
I sardi alle urne

La Sardegna va a votare: seggi aperti dalle 6,30 alle 22

Le nostre iniziative