La Nuova Sardegna

armungia

Aggredito con un’accetta, ristoratore finisce all’ospedale

ARMUNGIA. Armato di accetta ha fatto irruzione nel bar centrale di Armungia in via Emilio Lussu e ha colpito alla scapola destra e a una gamba uno degli avventori con cui pochi minuti prima aveva...

29 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





ARMUNGIA. Armato di accetta ha fatto irruzione nel bar centrale di Armungia in via Emilio Lussu e ha colpito alla scapola destra e a una gamba uno degli avventori con cui pochi minuti prima aveva avuto una discussione. L’inquietante fatto avrebbe potuto avere delle conseguenze ben più gravi e trasformarsi in tragedia se il titolare del bar e alcuni avventori non fossero riusciti a disarmare il feritore, Stefano Murrutzu, un disoccupato di 24 anni di Armungia, che si è poi allontanato precipitosamente dal locale. La vittima Thomas Dessì, 25 anni, titolare di un ristorante in Germania, nato a Francoforte sul Meno e residente a Bornheim, figlio di emigrati di Armungia, è stato soccorso e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Marcellino di Muravera. L’emigrato ha riportato una ferita profonda nella regione scapolare destra, se la caverà in una decina di giorni. Stefano Murrutzu è stato rintracciato alcune ore dopo nell’abitazione dei genitori, e rinchiuso nel carcere circondariale di Buoncammino a Cagliari. (g.c.b.)

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 12: 18,4 per cento

Le nostre iniziative