La Nuova Sardegna

«Enorme la perdita per noi operatori»

«Ancora una volta ci troviamo a fare i conti con migliaia di passeggeri costretti a rimandare le loro vacanze o a chiuderle nel peggiore dei modi a causa di inconvenienti relativi ai mezzi di...

29 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





«Ancora una volta ci troviamo a fare i conti con migliaia di passeggeri costretti a rimandare le loro vacanze o a chiuderle nel peggiore dei modi a causa di inconvenienti relativi ai mezzi di trasporto». È l’amaro commento del presidente della Fiavet (la federazione delle imprese di viaggi e turismo), Fortunato Giovannoni, sul caso GoinSardinia. «Di nuovo protagonista in negativo la Sardegna – aggiunge Giovannoni – che negli ultimi anni a causa della difficile accessibilità, ha praticamente disperso la leadership di destinazione turistica del Mediterraneo faticosamente guadagnata negli ultimi 20 anni, con ingenti danni anche per lo sviluppo territoriale. La perdita di immagine per il nostro paese è enorme. La nostra organizzazione in tempi non sospetti ha sottolineato alle autorità competenti nazionali e regionali come i trasporti rappresentino per il turismo moderno la strategia vincente per il turismo internazionale. Appelli inascoltati. Siamo di fronte - conclude il presidente Fiavet - all’ennesimo fatto che penalizzerà gli operatori del settore che ancora una volta crea problemi ai tour operator e agenti di viaggi intermediari che si troveranno a fronteggiare in emergenza e senza adeguate tutele una situazione assolutamente paradossale».

In Primo Piano
L’intervista

L’assessore regionale Franco Cuccureddu: «Possiamo vivere di turismo e senza abbassare i prezzi, inutile puntare solo su presenze e grossi numeri»

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative