La Nuova Sardegna

oschiri 

Cibo da strada a tre ruote: le panadas arrivano in Ape Piaggio

Cibo da strada a tre ruote: le panadas arrivano in Ape Piaggio

Si chiama S’Abe Sardinian Street Food l’idea delle sorelle oschiresi Martina e Valentina Meloni di cucinare e vendere le panadas prodotte dall’azienda di famiglia nelle zone tuiristiche

31 agosto 2017
2 MINUTI DI LETTURA





OSCHIRI. Lo street food viaggia bene anche su tre ruote. Si chiama S’Abe Sardinian Street Food l’idea delle sorelle oschiresi Martina e Valentina Meloni di cucinare e vendere le panadas prodotte dall’azienda di famiglia su una simpatica Ape Piaggio in giro per le zone nelle quali bazzicano i turisti, Olbia e Costa Smeralda in particolare, o nelle feste. Il Pastificio Sa Panada di Oschiri, fondato 15 anni fa dalla madre Laura Achenza, si propone così all’esterno in maniera accattivante: «Funziona molto bene – spiega Martina –, e a distanza di oltre un anno dalla prima uscita (Festa della panada 2016, a luglio) il bilancio è più che positivo, tanto che pensiamo di estendere l’attività creando una rete di franchising e utilizzando dei food truck, dei furgoncini più adatti alle esigenze e agli spostamenti, specie in continente».

Il mezzo è carino e incuriosisce, turisti e locali rispondono alla grande. “S’Abe” lavora anche per le feste private durante l’inverno, o per eventi come la Sagra del vermentino a Monti. «Il proposito di commercializzare in maniera alternativa un prodotto come questo che ben si adatta alla filosofia dello street food, ce l’avevamo da qualche anno», dice Martina. Attraverso i social le intraprendenti sorelle hanno lanciato l’idea, tra le proposte le ha convinte quella dell’olbiese Tomaso Budroni: «È lui a lavorare sull’ape, dotata di forno, per servire la panadas al massimo della loro bontà. Propone tutte le tipologie: classica, con verdure miste, carciofi e patate, gamberetti e zucchine, tacchino e peperoni». Ma ci si adatta alle varie esigenze e situazioni: «Abbiamo proposto anche una panada alla carne di pecora, ne abbiamo una uova che chiamiamo “Sfiziosa”: ripieno di melanzane e pancetta, con pomodori secchi e pecorino sardo». (a.palm.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.
Trasporti

Continuità a due velocità, anticipo del volo non garantito con Aeroitalia

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative