Broker sardo fermato alla dogana con un assegno da 50 milioni di euro

L'uomo viaggiava sul treno per Milano e il titolo, destinato a un cliente del professionista, era stato emesso a Zurigo

COMO. Un broker sardo di 46 anni è stato fermato alla dogana italiana della stazione ferroviaria di Chiasso con un assegno di 50 milioni di euro. Il professionista viaggiava su un treno diretto a Milano e non aveva dichiarato di trasportare valuta. L'assegno è stato emesso da un conto della filiale di Zurigo della banca francese «Societé Générale», e il beneficiario sarebbe un cittadino straniero, secondo il broker un suo cliente. Ora i funzionari di dogana e la guardia di finanza hanno iniziato verifiche sull'autenticità del titolo di credito e sulla la sua copertura. Per il momento si procede con l'ipotesi di reato di riciclaggio, motivo per cui l'assegno è stato sequestrato e il broker indagato a piede libero.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes