«Ci ha svelato il mondo del lavoro»

“La nuova scuola” è un progetto che mi ha colpito sin dall’inizio perché ci ha permesso di capire come funziona il lavoro. Mi ha aperto il mondo del giornalismo ed è stato molto interessante...

“La nuova scuola” è un progetto che mi ha colpito sin dall’inizio perché ci ha permesso di capire come funziona il lavoro. Mi ha aperto il mondo del giornalismo ed è stato molto interessante nonostante il fatto che questo non sia molto in linea con il mio indirizzo di studi. Ho sempre considerato non impegnativo scrivere un articolo. Pensavo che bastasse sapere qualcosa su un certo argomento, scrivere e poi sarebbe stato pubblicato. Invece c’è molto altro lavoro dietro.

Bisogna seguire una tecnica di scrittura in base all’argomento dell’articolo, occorre far stare tutto il contenuto in un certo spazio ed è necessario capire sempre cosa può interessare ai lettori.

Per quanto mi riguarda, ho trovato molto divertente il fatto di raccogliere idee, scrivere per cercare di fare arrivare delle informazioni a tantissime persone. È stato bello partecipare alla redazione perché noi ragazzi abbiamo potuto raccontare gli argomenti che ci stanno più a cuore oppure quelli che ci preoccupano di più.

Una delle parti di questo progetto che mi è piaciuta di più è stata l’opportunità di poter intervistare protagonisti della società. Persone con un ruolo importante, come il direttore generale del Banco di Sardegna, Giuseppe Cuccurese; il direttore della Nuova Sardegna, Antonio Di Rosa; il direttore generale dell’Aspal Massimo Temussi; il presidente della Coldiretti, Battista Cualbu; e quello del Consorzio del pecorino romano, Salvatore Palitta. Il direttore Temussi e i presidenti Cualbu e Palitta, in particolare, sono figure che sono legate al mio indirizzo di studi: l’istituto di istruzione superiore “Nicolò Pellegrini” di Sassari dove io sto frequentando l’Agrario che è il settore dove vorrei costruire il mio futuro professionale. Ma è stato bellissimo poter partecipare alle interviste a tutti gli altri protagonisti del mondo della informazione, della produzione, della tecnologia e della innovazione: Saras, Character, Abinsula, EP Produzione, Grimaldi Lines, Tiscali.

Abbiamo potuto sfruttare questa occasione per chiedere agli intervistati cose che ci incuriosivano ed allo stesso tempo capire come funzionassero quelle aziende.

Quella che abbiamo vissuto grazie a questo progetto di alternanza scuola-lavoro è stata un’esperienza diversa anche perché abbiamo dovuto lavorare per la maggior parte del tempo a distanza a causa della pandemia.

Non so come “La Nuova@Scuola” affronterà quest’anno con tutte le direttive, spero solo che il progetto continui perché è sia bello sia istruttivo. Offre la possibilità di confrontare le nostre idee e di essere uniti anche se si hanno pensieri diversi.

Adele Demelas, 17 anni, è una studentessa dell’Istituto di istruzione superiore “Nicolò Pellegrini” di Sassari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes