L’Isola antica, terra di centenari: Seulo

Seulo, s’orrosa ‘e padenti (foto Alberto Maisto)

La Sardegna è l’Isola della lunga vita. Un’Isola che vive (a lungo) nei tanti caratteristici borghi in cui si respira aria di mare e di montagna, alcuni immersi nella cosiddetta “blue zone” fra Ogliastra e Barbagia - terra di centenari - altri comunque carichi di fascino, e da scoprire

Immerso nel cuore della Barbagia che porta il suo nome, Seulo è uno dei paesi in cui la lunga vita è di casa. Un borgo di montagna, immerso nella natura, aspra e affascinante, con il Flumendosa e il Gennargentu a disegnare sullo sfondo contorni di una Sardegna che non lascia indifferenti e colpisce per la sua selvaggia bellezza. È conosciuto anche come Sa ‘idda de s’orrosa ‘e padenti – il paese della rosa di bosco –, fiore che in primavera tinge di colore il monte Pardedu. Non mancano tracce della civiltà nuragica (villaggio di Ticci). Ma è lo spettacolo naturale a fare la differenza: Su Stampu e’ su Turrunu nella foresta di Addolì e la cascata de Sa Stiddiosa, rispettivamente al confine con Sadali e Gadoni, sono giochi d’acqua e roccia che fanno al differenza.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes