Sassari, la polizia locale sanziona 27 persone che non usavano la mascherina

L’attività è stata svolta soprattutto da personale in borghese che monitora il territorio, in particolare le zone più critiche come gli ingressi delle scuole e i giardini pubblici

SASSARI. Prosegue l’azione della Polizia locale per far rispettare le norme in vigore per il contrasto al diffondersi del coronavirus e tra mercoledì e ieri sono state sanzionate ventisette persone, quasi tutti, tranne una, molto giovani.

L’attività è svolta soprattutto da personale in borghese che monitora il territorio, in particolare le zone più critiche come gli ingressi delle scuole, i giardini pubblici e le aree segnalate dagli stessi cittadini.


Otto sono stati sanzionati davanti a due istituti superiori, mentre altri giovani tra i giardini di via Tavolara e piazza Colonnello Serra, tutti perché creavano assembramenti e non usavano la mascherina. Undici, dopo alcune segnalazioni da parte dei residenti della zona, sono stati individuati dagli agenti in borghese nei portici di via Quarto e anche per loro è scattata la sanzione da 400 euro ciascuno.

In generale il Comando ha notato che c’è molta più attenzione da parte della popolazione, e anche dei più giovani, nell’usare correttamente la mascherina. Tra le aree più preoccupanti restano però quelle intorno alle scuole, dove gli studenti e le studentesse attendono di poter entrare negli istituti, visto che soprattutto i pendolari arrivano, coi mezzi pubblici, molto prima rispetto all’orario di ingresso.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes