Paradisi di sabbia e mare: Cala Brandinchi

Cala Brandinchi (foto Alberto Maisto)

Un’isola è per definizione terra emersa circondata dal mare. Mare che la avvolge. Mare di Sardegna, in cui la Sardegna si specchia. Mare che accarezza le sue coste, dai contorni scolpiti nella roccia e sulla sabbia. Teatri di scenari spesso selvaggi, incontaminatei e unici, in cui immergersi

(San Teodoro) Da Caprera a San Teodoro, la suggestione tropicale torna in soccorso dell’immaginario e Cala Brandinchi diventa - per la narrazione - la Piccola Tahiti. Ancora una volta però, è la realtà che prende il sopravvento sull’immaginazione: non è la Polinesia, è la Sardegna. Un altro angolo di paradiso compreso fra Capo Coda Cavallo e punta Sabbatino. L’acqua color cristallo, esaltata dal bianco candore della sabbia e dal verde ai lati e alle spalle del litorale, è tappeto pregiato dalle tonalità turchese che sovrasta il pur basso fondale. L’istantanea è resa ancora più impattante dalla presenza dell’isola di Tavolara sullo sfondo, imponente monumento naturale che ben si sposa alla placida tranquillità trasmessa da Cala Brandinchi. Bella sempre, in tutte le stagioni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes