Alluvione in Sardegna, Calvisi: a Bitti bomba d'acqua più violenta di quella del 2013

Il sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi a Bitti (foto Massimo Locci)

L'evento del 28 novembre 2020 ha avuto proporzioni inaudite, il sottosegretario alla Difesa promette il sostegno del Governo

NUORO. «La bomba d'acqua caduta su Bitti due giorni fa è molto più importante rispetto a quella caduta durante il Ciclone Cleopatra nel 2013. Adesso si lavora per l'emergenza e per il ripristino della viabilità, poi si deve pensare alla ricostruzione durante la quale il Governo farà la sua parte». Lo ha detto il sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi durante la visita a Bitti stamattina 30 novembre dove è stato accolto dal sindaco Giuseppe Ciccolini e partecipato alla riunione del Coc convocata dopo l'alluvione di sabato 28. «Dopo l'evento del 2013 sono stati fatti degli interventi che hanno un pò mitigato gli effetti di questa alluvione - ha proseguito Calvisi - Di questo devo dare atto e ringraziare il sindaco Ciccolini di aver fatto molto in questi anni. Ma lo ringrazio anche per la tempestività con cui è intervenuto per prevenire conseguenze ben peggiori. A Bitti c' è un problema idrogeologico e uno idraulico e bisogna fare un intervento strutturale che consenta di prevenire situazioni come quella che stiamo vedendo: ho appreso stamattina che sono scesi a valle 50 volte i detriti franati dalle montagne nel Ciclone Cleopatra. Durante quell'evento - ha concluso il sottosegretario - erano arrivati 20 milioni di euro ma è chiaro che adesso bisogna mettere in campo molte più risorse». (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes